logo

Orsigna e il Sentiero di Tiziano Terzani

Torno a scrivere dopo mesi di stop, in effetti abbiamo avuto tante cose da fare e da sistemare e finalmente sembra che tutto stia prendendo la giusta strada… 😉 chissà!

Orsigna

La nostra destinazione è Orsigna e non poteva esserci luogo migliore per ricominciare!

Se non si ama Tiziano Terzani questo potrebbe essere un luogo come un altro, ma per chi come noi riconosce in lui un immenso maestro di vita sa che Orsigna è un posto estremamente speciale e con tutto il rispetto che merita decidiamo di andare a scoprire le vibrazioni che regala.

Partiamo con calma domenica mattina, dopo aver cucinato qualcosa da portarci. La Valle dell’Orsigna si raggiunge con un’ora e mezza di auto da Bologna. L’idea è di campeggiare con la nostra tenda in un camping nei pressi di Maresca, godere del tramonto per poi, l’indomani, farci un trekking nella valle fino all’Albero con gli Occhi.

Arrivati a destinazione ci accorgiamo, però, che il camping in cui abbiamo deciso di pernottare non ha ancora iniziato la stagione, ciò significa che è chiuso! L’idea di dormire in un B&b non ci sfiora nemmeno, considerando che abbiamo portato con noi tutto l’occorrente per campeggiare, così, dopo qualche momento di esitazione, decidiamo di campeggiare nel bosco. Si davvero, l’abbiamo fatto!!! 🙂

Mi vengono subito in mente le foto dell’incontro organizzato da Folco Terzani qualche giorno prima per il solstizio d’estate, proprio a Orsigna, in uno spiazzo verde perfetto per campeggiare. Chi voleva partecipare poteva portare la propria tenda e dormire lì.

Ci mettiamo a chiedere informazioni ai pochi abitanti del piccolo paese e nel giro di poco arriviamo proprio lì, in quel luogo perfetto che avevo visto in foto, c’è anche un grande fuoco spento al centro. Siamo felicissimi! Prendiamo tutte le nostre cose dall’auto e piantiamo la nostra tenda.

Intorno non si sente alcun rumore, solo pace.

Non so descrivere benissimo la sensazione di quel pomeriggio… gioia mista a paura di dover dormire nel bosco da soli. E’ una cosa decisamente insolita per me, ma so che la natura non può farci alcun male così cerco di respirare profondamente e di godermi questo silenzio solo nostro.

Con l’arrivo del buio ci accorgiamo di quanto la luna e il cielo stellato siano in grado di illuminare! E’ molto difficile notarlo in città perché le luci artificiali non ti danno la possibilità di accorgertene. E’ pura magia ♥ Una magia che ti fa riconciliare con te stesso.

Al mattino stento a credere che sia davvero accaduto… aver passato la notte nel bosco ed essere riuscita a dormire qualche ora! Sto diventando invincibile 🙂

Così, dopo aver fatto colazione e usato una bella fontana per lavarci, partiamo finalmente per il nostro trekking.

L’Albero con gli Occhi

Fino a Casa Cucciani, dove inizia il Sentiero di Tiziano, è possibile arrivare in auto, da lì si prosegue per una quindicina di minuti a piedi e si arriva all’Albero con gli Occhi. Ma che senso avrebbe? Quello che desideriamo è arrivare a destinazione dopo aver percorso un bel cammino, quindi lasciamo la nostra auto davanti la chiesa del paese e ci incamminiamo.

Dalla chiesa all’imbocco del sentiero CAI n.5 sono una decina di minuti a piedi in asfalto, poi da lì si entra in una meravigliosa faggeta, si attraversano un paio di abitazioni in pietra tutte curate con dei giardini splendidi e, dopo un tratto ancora in asfalto, si giunge al vero e proprio Sentiero di Tiziano. In tutto poco più di un’ora di cammino.

Dopo aver superato Casa Cucciani il sentiero si infila in un boschetto fitto, si sale un po’ fino a raggiungere, finalmente, il nostro Albero con gli Occhi.

«Noi pensiamo sempre – disse Tiziano – che gli alberi sono cose che si possono tagliare, che si possa fare il legno. Allora a questo ho messo gli occhi. Sono indiani. Li mettono sulle pietre, perché se Dio è dovunque per renderlo visibile ad una mente semplice bisogna che abbia degli occhi, che sia come un umano. Ho portato dall’India questi occhi e li ho messi all’albero. Li ho messi per mio nipote, così che gli potevo spiegare che questo albero ha vita. Ha gli occhi come noi, non è che lo si può tagliare così, impunemente, che lui ha una sua logica di essere qui, che tutto ha diritto di vivere. E se proprio un giorno andrà tagliato perché cade sulla casa, o qualcosa, bisognerà almeno parlargli, chiedergli scusa».

Il colpo d’occhio sulla vallata è incantevole con Orsigna custodita tra i monti.

Mi piacerebbe mettere su uno dei video di Tiziano, uno di quelli in cui si fa delle gran risate e ci spiega con fare gentile la semplicità della vita e ci invita a riconnetterci con la natura. Poter sentire la sua voce in questo luogo sarebbe un privilegio, ma la sua presenza si sente comunque in ogni dettaglio…  Allora chiudo gli occhi e lo immagino seduto proprio qui, vestito di bianco con la sua barba lunga accanto al suo Albero a godere dello straordinario paesaggio che la sua Orsigna gli regala.

Abbiamo i tappetini con noi, perché uno dei doni che l’universo mi sta facendo è quello di far avvicinare Peppe Wok allo Yoga. Sono grata per questo e so che questa scelta ci porterà lontano insieme. Così, dopo aver lasciato un nostro messaggio su una delle bandierine, pratichiamo insieme ai piedi dell’Albero.

Alla fine rimaniamo in silenzio per un po’, ripercorro a ritroso le ultime 24 ore, consapevole di aver fatto ancora un piccolo passo verso quella vita che riconosco essere davvero mia. Perchè come ci insegna Tiziano “cambiare è una delle cose più difficili da fare” ma io sento di essere sulla strada giusta.

Live simply and Namasté

Chiara e Peppe Wok

 

Per contattare Wok Photography, per altre curiosità sui nostri viaggi, per proporci nuovi itinerari o collaborazioni scrivete a contact@wokphotography.com oppure visitate la nostra pagina facebook Wok Photography

Orsigna bosco campeggio wok photography blog viaggi

Orsigna bosco avventura wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura campeggio wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura campeggio wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura campeggio wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura campeggio wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

orsigna bosco avventura trekking sentiero tiziano terzani albero con gli occhi wok photography blog viaggi

 

Comments are closed.